Saxa Rubra, uscita sei

Da MAG O, magazine della Scuola di Scrittura Omero

http://www.omero.it/omero-magazine/bimba-se-sapessi/saxa-rubra-uscita-sei/

5 giugno 2016                                                                                                                                  di Pia Stisi

Mi c’è voluto tipo un anno a convincerli. E mo’ m’è presa la strizza. “Pà, esco con la tua” urlo al divano. Mi sa già dorme. Però me so’ piaciuto, voce ferma tono basso. Arraffo le chiavi e sbam, la porta.

Enzo sta già sotto che m’aspetta quando arrivo in fondo a via Rossini. Inchiodo senza avvicinarmi, ma lui manco si muove, la schiena premuta contro il citofono. Si sente un casino di ronzii e di vecchi che bestemmiano. Lui sta fermo e rulla quella che sicuro non è la prima.

-“Anvedi e io che pensavo venissi col triciclo pure stasera.”-  S’è avvicinato e s’è affacciato al finestrino coi gomiti allargati, le mani dentro penzoloni come chi c’ha voglia di chiacchierare. -“Guarda, la fermata del 60 sta laggiù…” -“E dai come t’infochi oh. Che c’hai il ciclo Paolì?” -“Vaffanculo. Piuttosto muoviti, sali…e fai poco lo stronzo che se non era per me manco da lontano la vedevi più ‘na macchina” – “Madonna oh mi pari mi madre! C’ho avuto sfiga, ‘o sai! Porcoddinci m’hanno cioccato proprio al momento che me stava a salì la robba” -“Appunto…” – “Appunto che? Eh? Che stai a dì?” – “Dico che se non la sai gestì quando te sale, te devi sta bono e fermo che poi so’ cazzi…” Ora con lo sportello spalancato e i citofoni zittiti mi pare che rimbomba tutto quello che diciamo. -“Cioè famme capì, stai dicendo che non so’ capace. Cioè tu che te caghi sotto pure di tirà i 90 sul Lungotevere pensi d’esse meglio de me?” -“Non ho detto questo…stai a fa tutto tu!” Monta su e sbatte lo sportello troppo forte – “Ah sì? E allora famme vedè. Metti in moto.” -“Oh ma adesso che c’entra?!” -“Cazzo! Metti in moto Paolì!” Guarda dritto avanti co ‘na faccia seria che non gli ho visto mai. Penso che magari poi gli passa, io che ho detto non lo so per farlo incazzà tanto. Parto, mi giro, scalo, mi fermo. “Annamo bene! Forse non hai capito Paolì…” – “Che devo capì…è rosso” -“Vai. Vai t’ho detto. Vai cazzo Paolo, vai!” Ah sì? Caga sotto sarai tu.

Sono partito a bomba il cuore nel naso, le orecchie otturate. Ho skippato due o tre macchine, i clacson già lontani. Terza quarta ancora avanti, un altro rosso non mi fermo. Enzo non si muove, fissa avanti e non mi guarda, manco esisto. Esco sul ponte che nemmeno me ne accorgo cazzo adesso non ci vedo, non vedo più nemmeno fuori cosa passa, vado dritto giro a destra -quinta sesta- una puttana mi urla contro: ok sto a Tor di Quinto. Tiro ancora ed Enzo s’agita non lo so se di piacere o di paura, io mi sento in paradiso tipo che però ne voglio ancora. Su a sinistra dopo destra prendo sul raccordo ma non scalo, mi sento zuppo fracico che manco dopo una scopata. Non riesco a dire una parola, sento Enzo che mi guarda a’ Paolo scala mo’ oh Paolo basta cazzo Paolo falla finita Paolo! io lo sento e non ci sono, non li tocco proprio più i pedali. Mi viene un po’ da vomitare c’è un cartello tutto verde solo quello vedo -verde vedo- e lontano come i clacson del semaforo di prima sento Enzo con la mano sopra il cambio un pugno sul volante ma io già non ci sono -è che proprio non ci vedo- ma mi pare di sentire una chitarra non può essere ma c’è, io la seguo e vado dritto ci sta pure quel mio amico quello strano con gli occhiali da ragazza che mi fissa cazzo guardi forse strano sono io che c’ho il tutù di una bambina è mia sorella e adesso balla sta sul palco pure mamma se applaudire io non lo so sento solo sta chitarra e mio padre se la ride ch’hai paura così dice ma io no paura non he ho più se ti va prendi il Mercedes…che a saperlo se so’ vivo non lo so, però almeno lo so’ stato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...